IL LIBRO DI CHRISTOPER, R.J.PALACIO

Un bambino delle elementari: questo è Christopher.

È colui che tra i primi conosce e diventa amico di August, scoprendo la forza della frase dettagli un giorno dalla madre: Le amicizie importanti valgono sempre uno sforzo in più.

Questa frase ritorna come un filo rosso in tutto il libro, rendendo il bambino capace di guardare le cose con uno sguardo incredibilmente profondo. Con tutte le difficoltà del caso, gli intoppi, i drammi della separazione dei genitori e le domande sul perchè August sia così unico.

I suoi genitori, seppur separati, sono di una grandezza particolare, in grado di sacrificarsi l’un per l’altro e per i propri amici.

E nel frattempo Christopher cresce, cambia compagnia, come solo alle elementari si posssono cambiare: ma August incredibilmente rimane un punto fisso, che si è un poco allontanato per via della scuola, ma che c’è. C’è soprattutto nel bisogno, nel bisogno più grande: i compiti di geometria. Scena stupenda, proprio perchè immedesimata toale in un rapporto tra due ragazzini di prima media.

Da leggere, come si guarda un acquerello di un piccolo paesaggio montano: così fresco e così leggero.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...